COMITATO NO DISCARICA PIANOPOLI

Rifiuti, Talarico (Cgil): 16 anni commissariamento in Calabria non hanno risolto problema

Spiace che il livello di attenzione verso i rifiuti si manifesti solo quanto la spazzatura raggiunge le punte di saturazione come in questi giorni, fenomeno che interessa non solo la città di Catanzaro e la sua provincia ma anche la regione nel suo complesso. Spiace anche che il terreno del legittimo scontro politico si sposti sul terreno dei rifiuti e pur riconoscendo al sindaco uscente l’attenzione profusa nei mesi di gestione del comune di Catanzaro bene avrebbe fatto se da Scopelliti e Speranza ci fosse andato anche con il candidato del centrosinistra, segno di un ragionamento risolutivo bipartisan su una questione molto cara sia agli elettori di destra che di sinistra. Ma il punto non è questo, resta il fatto che le non soluzioni messe in campo non tengono conto della specificità del problema e del fatto che 16 anni di commissariamento hanno prodotto la situazione attuale senza nessuna prospettiva di veder risolto il problema. Ora noi tutti dovremmo ragionare su come può una regione come la nostra con poco più di due milioni di abitanti andare in crisi nel modo che purtroppo indegnamente vediamo. Di sicuro manca una visione di insieme, di un ragionamento di livello regionale sullo smaltimento dei rifiuti, quando poco o niente è stato fatto per incrementare la raccolta differenziata spinta, fatta eccezione per alcune piccole realtà. Le discariche non solo la soluzione, rappresentano solo il rimedio temporaneo in attesa delle soluzioni strutturali che in tempi non sospetti avrebbero dovuto realizzare il Commissario Straordinario ed ora la Regione Calabria, visto che lo scioglimento anticipato delle Camere impedirà, per fortuna, il rinnovo del commissariamento restituendo alle istituzioni calabresi il compito di governare il territorio. Altro tema non meno importante è la depurazione delle acque ma purtroppo siamo solo a dicembre, l’estate è ancora lontana per cui l’emergenza per ora non esiste e quindi è giusto non parlarne. Ed invece riteniamo che sia doveroso ed urgente che tutte le forze sindacali in campo sia dei lavoratori che delle imprese chiedano l’attivazione di un tavolo di confronto presso la Regione che alla luce dei fatti di oggi non è più rinviabile.

Bruno Talarico
Segretario provinciale Fp-CGIL Catanzaro

Fonte: lameziatermenews.it

Annunci

I commenti sono chiusi.